Crea sito
SANTI E DEVOZIONI

Il purgatorio visto da santa Caterina da Siena

Il purgatorio non è una passeggiata. Il purgatorio non è quindi un luogo che ci si può rilassare in attesa di entrare in Paradiso: Lì si soffre tantissimo e lo dice Santa Caterina da Siena con queste parole:

«Quanto deve essere meraviglioso il Cielo, dal momento che per entrarvi Dio vi premette una purificazione così assoluta e dolorosa!»

Come tutti sappiamo, il Purgatorio, è quel luogo, dove nell’aldilà, le anime di coloro che sono morti devono ancora scontare una pena temporale o dei peccati veniali quindi non chi muore in peccato mortale, poiché con la colpa grave non c’è purgatorio ma solo l’inferno. Nel luogo di purificazione si rimarrà fino a che non ci siamo purificati del tutto, scontando le nostre pene e pagandole fino all’ultimo centesimo.

Per mezzo di Gesù Cristo noi possiamo pregare e offrire per le Povere Anime, affinchè siano liberate dalle loro pene. Poichè oggi si minimizza sui quattro novissimi e in particolare si dimentica che Dio non è solo Misericordioso e infinitamente BUONO, ma è anche GIUSTO.

E’ davvero buffo l’agire dell’uomo che gira Dio a suo piacimento. Quando ha qualcosa da farsi perdonare, quando commette peccato, allora Dio è misericordioso, pronto a perdonare tutto. Quando invece qualcuno ci fa un torto, desideriamo un Dio giusto ma non per noi ma per gli altri, e spesso quella parola giustizia viene confusa con vendetta.

L’uomo però in generale, non vuole sentir parlare nè dell’Inferno, nè del Purgatorio e così poco conta o per niente si ricorda della verità di Fede.

Dio però ci ha dato tante figure di Santi e di beati, di mistici e anime pie, che sono vissuti in questa fede, hanno pregato, riparato, offerto e sofferto per le Povere Anime del purgatorio.

Non dimentichiamo mai che tra le povere Anime del purgatorio, possono esserci anche i nostri defunti, è doveroso pregare ogni giorno per loro, senza pensare poi che compiamo un grande atto di amore e misericordia.

Tag

Articoli correlati

Close