Il Santo rosario non è una preghiera come le tante. Il Santo Rosario è una preghiera che racchiude qualcosa di grande, di meraviglioso che difficilmente in questa vita potremo comprenderlo fino in fondo perché la sua grandezza è così elevata che la vita non basta. E’ un susseguirsi di invocazioni, è un continuo meditare dove si mescola la natura umana e quella divina, e Maria unisce Dio con l’uomo attraverso una semplice corona fatta di filo e granelli. Amo immaginare questa bellissima preghiera in tutte le sue forme come il rimedio ad ogni male. Ecco perché il santo rosario è una vera e propria medicina.

Recitando questa corona benedetta, noi percorriamo tutto la vita di Gesù anche quando siamo distratti…. La preghiera prediletta di Maria ha grande valore. E’ medicina per l’anima ma anche per il corpo e per il cuore. Nei misteri gaudiosi è una medicina che serve a darci gioia, a liberarci dalla tristezza, dalla disperazione, dall’angoscia e dallo scoraggiamento. Nei misteri dolorosi, diventa medicina che ci aiuta a sopportare il dolore, a trasformare il dolore in gioia, in dono, in frutti che un giorno ci otterranno il Paradiso. I misteri gloriosi sono invece la medicina dello spirito. Accendono il nostro cuore di fervore, di amore, di carità e ci aiuta a diventare uomini e donne virtuosi.

Non dimentichiamo di prendere la nostra medicina

Una persona malata di diabete, di cuore, di colesterolo ecc ecc deve prendere le sue medicine e guai se se ne dimentica, potrebbe portare seri danni. Così un vero cristiano se vuole percorrere velocemente la scala della santità non può non rivolgersi a Maria. Molti che si dicono credenti sparlano del rosario, e dicono: basta l’Eucaristia, basta andare alla Santa Messa…. e sono d’accordo perché la messa è la più grande preghiera e l’Eucaristia è Gesù in terra, ma senza il rosario giornaliero non avremo la forza di gustare, di comprendere e quindi partecipare da veri cristiani alla Santa Messa ed all’Eucaristia.

Maria attraverso i misteri della gioia, ci ottiene da Dio quella gioia grande di Gesù, quindi quel fervore di Cristo presente nell’Eucaristia. Ci aiuta ad andare a messa con gioia e amore. Il rosario ci accende il cuore con i suoi misteri gloriosi. Quanti vanno alla Santa messa spenti e distratti. Quanti mangiano Gesù Eucaristia senza sentirne il vero gusto di questo corpo immacolato di Cristo. E così allo stesso modo, anche i misteri dolorosi ci danno la forza di vincere il dolore, di superare le difficoltà, di sopportare ogni tribolazione. Se avete un mal di testa cosa fate? Così attraverso i misteri del dolore riusciremo a comprendere il valore della messa.

Non possiamo separare il Rosario dall’adorazione Eucaristica. Come è impossibile separare l’Eucaristia dalla Santa messa; sarebbe come andare a pranzo senza cibo. Il Rosario quindi è medicina. Il Rosario ci aiuta a guarire, a gustare, a rinascere in Gesù attraverso Maria.

 

corona-del-rosario-viola-con-rose