Crea sito
GRANELLI DEL ROSARIO

Il purgatorio come un grande recinto Santa Teresa

S. Teresa di Gesù ha lasciato scritto che una volta, iniziando a recitare il S. Rosario, fu rapita in estasi e vide il Purgatorio, che aveva la forma di un grande recinto, in cui le anime penavano tra le fiamme purificatrici. Alla prima Ave Maria che ella recitò, vide subito un getto d’acqua freschissima cadere sulle anime a refrigerarle; così alla seconda Ave Maria, così alla terza, alla quarta… Capì allora la Santa di quanto sollievo la recita del S. Rosario
fosse alle anime purganti, e non avrebbe voluto interromperlo mai.
Per questo S. Alfonso de’ Liguori raccomandava ripetutamente: «Se vogliamo aiutare le anime del Purgatorio, recitiamo per loro il Rosario che arreca grande sollievo». Anche il Beato Annibale Maria Di Francia ci assicura: «Quando noi recitiamo la corona di Maria SS. per qualche anima purgante, quell’anima sente quasi smorzare le ardenti fiamme che la circondano e prova un refrigerio di Paradiso».

Tag

Articoli correlati

Close